Un numero speciale di 48 pagine caratterizza l’aprile di Fumo di China, in attesa del numero di maggio che presenterà la nuovissima serie di Luca Enoch, uno sguardo alle opere di Warren Ellis e Alan Moore, e naturalmente un omaggio al grande Giovan Battista Carpi, che ci ha da poco lasciati. In giugno invece torneranno i fumetti su FdC, in pianta (quasi) stabile. Da Prato arriva la storia vincitrice del Premio Pierlambicchi; nel numero doppio estivo avremo nientemeno che un inedito di Renzo Calegari, e nel numero di settembre presenteremo Pinokio di Costanza Zandomeneghi e Giuliano Parodi. Dopodiché sarà già ora di Premio FdC...
Ma nel frattempo godiamoci questo numero 67.

 

n. 67 aprile 1999
fdc67-p.JPG (13883 byte) DOSSIER ECOLOGIA, a cura di Francesco Filippi, Paolo Guiducci, Giulio Saltarelli, Enrica Salvatori, Marcello Vaccari.
Una passeggiata fra autori, personaggi e storie a fumetti che hanno voluto parlare della natura e di ciò che alla natura fa male, e quindi del rapporto sempre più teso e ambiguo fra l’uomo e l’ambiente. Da Nausicaa a Mister No, dalla palude di Swamp Thing all’impegno animalista di Animal Man, dalle Giovani Marmotte al tenero e peloso Totoro, fumetti e cartoni animati dimostrano una volta di più la loro capacità di esercitare un impegno non comune.

Kodama02-p.JPG (5050 byte)

Sedioli-p.JPG (8667 byte)

BRUNO CONCINA, OVVERO IL MESTIERE DELLO SCENEGGIATORE, a cura di Marco Della Croce.
Un’intervista a uno sceneggiatore sulla sceneggiatura, attività mai abbastanza discussa e sempre in qualche modo "nascosta" dietro la china e le pennellate. Bruno Concina ci conduce attraverso tutte le fasi della realizzazione di una storia, dall’idea iniziale alla stesura finale che finalmente prenderà forma sulla carta attraverso il disegno.

Duckis-p.JPG (5554 byte)

Ciop-p.JPG (5231 byte)

ALAN FORD INTORNO AI TRENT’ANNI, di Moreno Burattini.
Un compleanno importante per uno dei personaggi che, diretto dalla penna di Max Bunker e dalle matite di Magnus, ha fatto la storia del fumetto italiano. Decenni di satira, di ironia, di avventura, e uno sguardo alle ultime storie che hanno segnato la conclusione di questo primo trentennio.
Alan-p.JPG (8382 byte)
HYPNOTIC, CREATIVI D’ABRUZZO, a cura di Christian Rainer.
La rubrica Fumettopoli prosegue andando a curiosare in Abruzzo, dove un gruppo di giovani autori ha messo a punto tre serie a fumetti da presentare su una rivista che verrà distribuita solo sul territorio regionale, ma che testimonia il desiderio di produrre e ideare cose nuove.
Terra1-p.JPG (8316 byte)
INTERVISTA A KAREL THOLE, a cura di Loris Cantarelli.
Non è un fumettista bensì un illustratore, ma come esimersi dall’intervistarlo, avendone l’opportunità? Karel Thole ha contribuito alla creazione di un intero immaginario grafico che a tutt’oggi non trova rivali, e le sue copertine sono una rara testimonianza di genialità creativa.
thole2-p.JPG (7295 byte)
IL SONNO DELLA RAGIONE, di Dario Morgante.
Le lettere del fumettista Aleksandar Zograf da Pancevo (Serbia) stanno letteralmente facendo il giro del mondo, dando una testimonianza diretta, obiettiva e priva di qualsiasi fanatismo o partigianeria su quanto accade a pochi chilometri dalle nostre coste. Diario di Zograf è a sua volta un documento storico e sociale che andrebbe letto e meditato.
Zog1-p.JPG (5619 byte)

Zog2-p.JPG (5339 byte)

Zog3-p.JPG (4594 byte)

EL LIBERADOR DE LA COSA, di Stefano Gorla.
Trent’anni compiuti anche per Zorry Kid, il difensore dei deboli e degli oppressi della California, creato dal geniale Jacovitti sulle pagine de Il Corriere dei Piccoli. Storie surreali, umoristiche, commoventi e chi più ne ha più ne metta, naturalmente nell’inconfondibile, atomico stile del grande Jac.

I CIELI DI ASTRO CITY, di Marcello Vaccari.
Uno sguardo all’acclamata serie di Kurt Busiek, la cui traduzione italiana ha purtroppo visto la chiusura per via dell’eliminazione del parco testate americano delle Edizioni Star Comics. Noi torniamo un passettino indietro e ci dedichiamo a una passeggiata nelle vie di questa città piena di super-esseri che volano sopra le nostre teste, in un caleidoscopio di luci e colori, e per un po’ crediamo veramente ai supereroi.

Alata-p.JPG (3796 byte)

QUATTROCENTO VOLTE ZAGOR, a cura di Moreno Burattini, Mauro Boselli, Stefano Priarone, Valentina Semprini.
È successo qualche tempo fa, ma non l’abbiamo dimenticato e aspettavamo di trovare il momento giusto per parlarne. Zagor ha festeggiato il suo quattrocentesimo numero con una storia che lo ha catapultato oltre la dimensione terrena, riconducendolo alle sue origini e mettendolo nuovamente di fronte al suo passato. Fumo di China fa il punto su quanto è accaduto, dando uno sguardo retrospettivo al personaggio e lanciandosi in un dibattito con gli attuali sceneggiatori della serie.

Zagor1-p.JPG (9808 byte)

Zagor6-p.JPG (10988 byte)

DAL MONDO, a cura di Luis Rosales, Franco Spiritelli, Marcello Vaccari.
Alle consuete novità dalla Francia e dagli Stati Uniti si aggiunge l’Argentina, con il ritorno del nostro corrispondente Luis Rosales, che avevamo per un po’ "perso per strada", e con notizie fresche fresche sulle ultime produzioni del grande sceneggiatore Carlos Trillo.

RECENSIONI: anche in questo numero, ben quattro pagine di recensioni: albi, libri, raccolte di serie e d’autore, tutto letto e commentato dai recensori di Fumo di China per offrire ai lettori, nei limiti delle nostre possibilità, una guida e qualche percorso di lettura.