Il suo nome No Name

 

Masakatsu Noname, in arte No Name, un po’ l’Ed Wood dei super eroi: gli manca tutto per sfondare nel suo settore, dai super poteri alla cittadinanza statunitense, eppure lui si ostina a voler intraprendere quella carriera, nonostante tutti i suoi limiti, non ultimo quello di essere un morto vivente! La sua prima apparizione aveva ottenuto il secondo posto e un premio speciale per la migliore storia umoristica al Premio Pierlambicchi di Prato, ma purtroppo il personaggio passava a miglior vita nell’ultima pagina di quel primo episodio. Ecco per il colpo di scena, nella migliore tradizione supereroistica: No Name tornato, in versione zombie, per una miniserie di quattro numeri pubblicata nella collana Gli albi di If, una produzione Epierre www.epierre.it nata da una costola della prestigiosa rivista-libro If. Nelle librerie specializzate potete gi trovare il numero 1 dal titolo Clinicamente morto. Se amate I Simpson e South Park, questo il vostro fumetto: demenziale ma intellettuale, cattivo e scorretto, citazionista e destrutturante, in bilico tra l’umorismo da slapstick comedy e il recupero filologico del kitsch e del trash. Scritto da Davide Barzi (dbarzi@libero.it) e realizzato graficamente da Oskar (disegnatore che lavora da diversi anni per Alan Ford), No Name una miniserie semestrale di quattro numeri in bianco e nero da 32 pagine l’uno, in vendita ognuno a 4.000 lire.

 

noname2a.gif (65869 byte)noname4.gif (72913 byte)noname5.gif (69505 byte)noname6.gif (51700 byte)