La Coconino Press presenta il secondo volume del romanzo a fumetti di Ai tempi di Bocchan, di Jiro Taniguchi e Natsuo Sekikawa, vincitore del prestigioso Osamu Tezuka Award.

 

Nel ricchissimo panorama della produzione di Jiro Taniguchi, Ai tempi di Bocchan rappresenta indiscutibilmente uno dei suoi capolavori. Il ciclo scritto da Natsuo Sekikawa, critico, giornalista e romanziere che collabora con Taniguchi dalla metˆ degli anni Settanta, ha richiesto quasi dieci anni di lavoro. Si tratta di una minuziosa ricostruzione del Giappone nell’era Meiji (i tempi in cui si usava il termine Bocchan, appunto, che si pu˜ tradurre con “signorino”), periodo tra Ottocento e Novecento segnato da forti cambiamenti che port˜ il Giappone dall’era feudale a quella moderna. Ai tempi di Bocchan si fa cos“ documento capace di avvicinarci a un periodo e a una cultura lontana dal nostro presente di occidentali con un linguaggio limpido e intrigante allo stesso tempo. Taniguchi riesce, tramite una ricostruzione iconografica esemplare, a descriverci quest’epoca nodale e a trasmetterci, attraverso l’incontro-scontro dei suoi intellettuali pi rappresentativi, un resoconto fedele della nascita del Giappone industriale e della sua apertura problematica al mondo occidentale.

La storia  infatti raccontata attraverso lo sguardo di uno dei grandi protagonisti del tempo: Natsume Soseki, scrittore e viaggiatore, inviato a Londra alla scoperta della cultura occidentale e che ne torn˜ profondamente segnato da questa esperienza e diviso tra sentimenti contrastanti. Disegnato con la sensibilitˆ e la precisione che hanno reso Taniguchi leggendario nel panorama internazionale, con questo secondo volume che contiene un’ampia documentazione storiografica e fotografica dell’epoca Meiji nonchŽ un’intervista all’autore, l’opera conclude il suo primo ciclo a cui ne seguiranno altri quattro. Taniguchi, che ha al suo attivo una cinquantina di opere,  di certo una scoperta recente per l’Europa, tuttavia il pubblico e la critica non hanno esitato a celebrarlo quale grande autore di romanzi a fumetti. La Coconino Press, nel presentare questa dimensione narrativa sinora inedita, vuole proseguire l’arricchimento, nel panorama editoriale italiano, di nuovi approcci culturali al medium fumetto, per mostrare come questo abbia raggiunto oggi lo status di vero e proprio romanzo per immagini.

 

Jiro Taniguchi nasce a Tottori (Giappone) nel 1947, vive e lavora a Tokyo. Inizia la sua carriera di autore di fumetti nel 1970 sulla rivista “Young Comic”, nel 1975 esce Namae no nai Dobutsutachi (Animali senza nome), il suo primo manga, e nel 1976 inizia la sua lunga collaborazione con Natsuo Sekikawa. A partire dagli anni Ottanta la sua opera si arricchisce anche delle influenze dell’universo occidentale con la collaborazione di Caribu Marley. Nel 1985 nascono le serie Ai tempi di Bocchan e Chikyu Hyokai Kiji (Cronaca del dissolvimento della Terra). Degli anni Novanta ricordiamo le serie Blanca, Genju Jiten (Enciclopedia degli animali primordiali), Aruko Hito (L’uomo che cammina, Planet Manga, 1999), Chichi no koyomi (Al tempo di papˆ, Planet Manga, 2000) e Icaro, su sceneggiatura di Moebius per il settimanale “Morning”.

 

Jiro Taniguchi, Natsuo Sekikawa

Ai tempi di Bocchan, vol.2

Collana: Maschera Gialla

£ 24.500

gennaio 2001